Nel corso del 2011 il Consiglio di Amministrazione ha approvato - previo parere favorevole del comitato per il controllo interno (nella sua componente costituita dai soli amministratori indipendenti), del collegio sindacale e del dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari - una nuova versione della “Procedura per l’operatività con parti correlate”.

La “Procedura” che descrive tra l’altro i criteri per individuare le operazioni che debbono essere approvate dal Consiglio previo parere (o coinvolgimento) del comitato per il controllo interno, è disponibile sul sito internet www.bancaifis.it (nella sezione “Investor Relations”).

Il Consiglio non ha ravvisato l’esigenza di ulteriori soluzioni operative idonee ad agevolare l’individuazione e un’adeguata gestione delle situazioni in cui un amministratore sia portatore di un interesse per conto proprio o di terzi.

Si segnala che nel corso del 2011, fra l’altro, la Società ha proceduto alla fusione per incorporazione di Toscana Finanza S.p.a., operazione che rientra tra le operazioni con Parti correlate di maggior rilevanza.

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato l’operazione alla luce del parere preventivo vincolante rilasciato dal Comitato per il Controllo Interno nella sua componente costitutita dai soli Amministratori Indipendenti e non esecutivi. A tal fine il Comitato è stato assistito da un advisor che ha rilasciato un opinion sull’operazione per determinare la congruità dei rapporti di concambio.